Per una Salute Mentale a responsabilità pubblica: l’iniziativa del Sindacato Professionale degli Assistenti Sociali

//Per una Salute Mentale a responsabilità pubblica: l’iniziativa del Sindacato Professionale degli Assistenti Sociali

Per una Salute Mentale a responsabilità pubblica: l’iniziativa del Sindacato Professionale degli Assistenti Sociali

Il SUNAS, Sindacato Professionale degli Assistenti Sociali, ha inviato una nota al Ministro della Salute e alle Regioni e ha avviato una petizione on line. “Per una Salute Mentale a responsabilità pubblica: centralità delle persone, adeguatezza delle risorse e dei modelli organizzativi”.

Nel condividere l’analisi che SIEP sta conducendo sulla “situazione drammatica e di forte criticità che caratterizza la salute mentale” nel nostro Paese, il SUNAS rilancia la richiesta, avanzata con l’Appello SIEP per la Salute Mentale, “che venga riaffermata con atti concreti la responsabilità pubblica delle politiche per la Salute mentale e sia garantito il diritto dei cittadini a conoscere le condizioni effettive del sistema di cura per la salute mentale nel contesto regionale e nazionale”,  che la Conferenza Unificata Stato-Regioni per avvi un’azione coordinata mirata alla convocazione in tutte le Regioni e Pp.Aa. di Conferenze Regionali della Salute mentale, che il Ministero della Salute convochi la Conferenza Nazionale della Salute mentale al fine di poter realizzare, in forma pubblica e partecipata, occasioni di confronto, di proposta e di elaborazione, ma anche di rendicontazione sul “reale funzionamento dei sistemi locali per la salute mentale, sui modelli organizzativi adottati, sulle risorse umane ed economiche effettivamente impiegate, del grado di raggiungimento degli obiettivi di Piano Regionale e Nazionale, dei livelli di efficacia ed inclusione sociale conseguiti”.

Per aderire alla petizione: http://petizionepubblica.it/pview.aspx?pi=IT82237

Per scaricare il documento integrale: http://www.sunas.it/public/filenews/Salutementalepetizione.pdf

2017-05-27T19:57:56+00:00 27 maggio 2017|News in evidenza|